http://www.geocities.com/Heartland/Bluffs/7999/resenii.htm

    In costruzione


Estratto dell'atto dell'Assemblea Costitutiva della SocietÔ Culturale e Ricreativa "Famŕe Furlane"

"Alle ore dieci del giorno otto ottobre mille novecento quaranta e quattro nella sede del Circolo Italo Uruguaiano situato nella via Diciotto Luglio numero ottocento ottanata sette, nella cittÔ di Montevideo, Reppubblica Orientale dell'Uruguay, si Ŕ convocato all'Assemblea"...

"Presenti:

1 Egisto Pesamosca Raccolana
2 Arnaldo Danielis Palmanova
3 Ugo Flamia Verzegnis
4 Emilio Deana Travesio
5 Adolfo Pagani Feletto Umberto
6 Giovanni Moruzzi Travesio
7 Pietro Moruzzi Travesio
8 Giovanni Miani Cˇrmons
9 Tracisio Tomaduz Terzo
10 Giovanni Fratta Travesio
11 Fernando Pesamosca Raccolana
12 Giacomo Zuccolo Palmanova
13 Erno Flamia Verzegnis
14 Giovanni Cicutto Travesio
15 Cesare SantÝn Cordenons
16 Nello de Otto San Vito al Tagliamento
17 Herminio Raffin Cordenons
18 Luiggi Pittini TricÚsimo
19 Pietro Costalonga Sacile
20 JoaquÝn Fratta Travesio
21 Giovanni Mazzaroli Travesio
22 Antonio Fabrici Clauseto
..."Alle ore undici si dichiara valida l'assemblea e si passa all'ordine del giorno, previa nomina di Emilio Deana per presiedere l'Assemblea, Giovanni Fratta scrutatore ed Ugo Flamia segretario"...
..."Primieramente si discute lo Statuto, che alla fine rimane approvato per unanimitÓ nella seguente forma:..."
"Art.1 Si Ŕ costituito con sede a Montevideo, R.O.U. una societÓ culturale e ricreativa nominata "FamŔe Furlane."
"Art.2 Il motivo di questa societÓ e quellodi dare ai suoi soci uno spazio di reunione culturale, ricreativa e di mutua assistenza"e
...
"Art.4 Tutte le persone nate in Friűl o discendenti della regione, senza distinzione, possono formare parte della societÓ..."
...

..."Il presidente proclama eletti ai membri del Primo Consiglio d'Amministrazione ai seguenti soci: Arnaldo Danielis, Emilio Deana, Giovanni Moruzzi, Pietro Moruzzi, Giovanni Fratta, Fernando Pesamosca, Ugo Flamia, Antonio Fabrici y Adolfo Pagani, che invitati a dichiarare, accettano..."

........

..."il Presidente della Reppubblica, decide ....Aprobare gli satatuti della SocietÓ Culturale e Ricreativa "FAM╚E FURLANE", con sede in questa capitale e concedere la personalitÓ giuridica ai fini determinati nell'Art. 21 del Codice Civile..., ai 29 giorni del mese di marzo 1946"

 


Parole del nostro caro e ricordato Presidente Professore Guido Zannier nel CinquantÚsimo Anniversario della FamŔe Furlane di Montevideo (estratto dal Notiziario Mandi, 1994)

"Nel giÓ lontano 1944, mentre nel nostro Paese imperava la fase pi¨ drammatica della seconda guerra mondiale e la nostra terra friulana era calpestata dal piede straniero, a Montevideo un meritorio gruppo di friulani dava vita ad una Associazione che unisse in una grande famiglia(che si chiam˛ per l┤appunto FamŔe Furlane) tutti i friulani qui residenti.

Da quel tempo sono ormai passati cinquant'anni : la famiglia Ŕ cresciuta, soprattutto con l'apporto di nuove leve di friulani qui giunti dopo il secondo conflitto mondiale, che hanno ingrossato le file dei fondatori.

La famiglia ha avuto anche una casa nell'accogliente villino di Pe˝arol in Via Edison angolo Lammartine, giÓ sede del medico delle ferrovie uruguayanne gestite a suo tempo dagli Inglese, ed ora dichiarato monumento storico nazionale.

Lý si Ŕ svolta per lunghi anni l'attivitÓ sociale e ricreativa della nostra SocietÓ. Lý si sono celebrati e ricordati per lunghi anni avvenimenti pi¨ significativi della nostra collettivitÓ. Lý si sono conosciuti ed amati molti conterranei nostri che anno poi contratto matrimonio ed hanno dato vita a numerose famiglie friulane i cui figli ora costituiscono le giovani leve della nostra Istituzione.

Col passare degli anni la nostra Associazione ha avuto poi un periodo di declino: la generazione dei fondatori si assottigli˛ per l┤inevitabile trascorrere degli anni, dal 1960 cess˛ ogni tipo di emigrazione di friulani verso queste terre che coprisse i vuoti che si andavano fatalmente creando, molti dei nostri conterranei, ancora in condizioni di lavorare, scelsero il camino del ritorno in patria, attratti dal forte risveglio economico e sociale della nostra terra , la nostra sede, logorata dal tempo e mutilata da frequenti depredazioni e , per ultimo da invasioni de occupanti clandestini, si rese presto inagibile, e la FamŔe fu costretta a chiedere l┤ospitalitÓ della Casa degli Italiani per poter continuare a svolgere, in forma sia pur limitata, la sua attivitÓ sociale.

Da qualche anno a questa parte , per˛, la FamŔe Furlane di Montevideo Ŕ risorta a nuova vita, soprattutto per opera di alcuni volonterosi. Una prodigiosa attivitÓ culturale, sociale e ricreativa ha caratterizzato ques┤ultimo decennio. L'Istituzione si Ŕ riorganizzata su nuove bassi che hanno dato e stanno dando ora i suoi migliori frutti. Un folto gruppo di giovani, in gran parte figli e discendendi di friulani, hanno apportato nuova linfa al vecchio tronco della FamŔe. Si sono organizzate e si stanno organizzando periodicamente incontri conviviali ed altri tipi di manifestazioni sociali. L'attivitÓ culturale, sempre presente attraverso conferenze, proiezioni cinematografiche e concerti, ha segnato i suoi punti pi¨ salienti con la Mostra della CiviltÓ Friulana (tenutasi alla Biblioteca Nazionale), colla manifestazione e carattere internazionale del lancio dell'edizione spagnola del libro Storia del Friul dello stˇrico friulano Pier Silcerio Leicht ( efettata all’Ateneo dee Montevideo, e coi numerosi viaggi de studio di folti gruppi de giovani alla nostra terra, organizzati dalla FamŔe con il determinante apporto finanziario e tecnico della Regione Friuli-Venezia Giulia e dell’ Ente Friuli nel Mondo.

Sotto ┤l’eida delle nostre istituzioni si sono organizzati altretanti viaggi in Friuli di numerosi anziani cha da parecchi anni non avevano rivisto la loro terra d’origine.

La nostra biblioteca, di contenuto specificamente friulano, che ha la sua sede fisica alla Casa degli Italiani, Ŕ sistematicamente aperta nei giorni di sessione del Consiglio Direttivo ed Ŕ frequentata da numero sempre maggiore di lettori.

Da un anno a questa parte l'Istituzione ha dato mano, poi, ai lavori di ripristino della nostra vecchia sede con grandi progetti per l’avvenire.

Con queste premesse ci accingiamo ora, dunque, a celebrare degnamente il cinquantesimo Anniversario della nostra FamŔe. Fra tutti faremo le cose nel migliore dei modi e dimostrareremo ancora una volta che questo popolp salt, onest e lavorador quando ci si mette sa fare grandi cose.

Furlans, La fuarce a ven dal grum!"

Prof. Guido Zannier

 


1